KAREN

 

Nonna, quando sarò grande riuscirò a prendere da sola le tazze dall'armadietto!". Piccoli sogni che quando ero piccola non vedevo l'ora di realizzare. Essere alta e grande abbastanza da poter afferrare ciò che volevo, da sola. L'irresistibile voglia di avere l'età giusta per scoprire il mondo e confrontarmi con i grandi. Non immaginavo però che sarebbe stato così difficile e alle volte deludente. Quando sei piccolo, almeno per quanto mi riguarda, sogni di scoprire il mondo, di lavorare per aiutare gli altri, di approfondire le tue passioni e di metterle in pratica. Invece una volta raggiunta la maggiore età, una volta scoperto il mondo reale, ti accorgi che non è così. Le persone con cui entri a contatto ogni giorno spesso hanno dimenticato i loro sogni. Perché? Perché hanno trovato qualcuno che gli ha detto che erano sogni stupidi? Forse perché nella società di oggi non c'è spazio per i sogni. O per lo meno non per quei sogni che appartengono al cuore di quando si era bambini. Diventati grandi si hanno dei doveri e basta. Doveri negli studi, doveri nel lavoro, responsabilità. E le persone responsabili non hanno tempo per coltivare le loro passioni. Non se lo possono permettere perché se no si perde il proprio posto nella società. Devi fare carriera. Devi avere la macchina lussuosa e l'ultimo cellulare appena uscito. Devi avere i soldi. Il mondo che ci sta attorno ci fa credere con molta furbizia che noi abbiamo BISOGNO di tutto questo. Per essere felici. Ma come si può essere felici se non si ha spazio e tempo per se stessi? 

Bhè, io ancora ci spero. Spero che tutti noi troveremo il tempo per fermarci e chiederci ancora "cosa voglio fare da grande?". 

Noi tutti abbiamo l'opportunità di provare a vivere la nostra vita. Sono pochi quelli che  offrono un'occasione a noi giovani, e tanti quelli che ci temono.  Perché i giovani sono svegli, pieni di energie e capaci di dire BASTA! ad una vita vissuta senza significato! E questo fa paura a chi ormai si è arreso e ha smesso di porsi delle domande. Non ci crede più.

Iniziamo a credere in noi stessi. A credere che i nostri sogni sono importanti. Vale la pena provarci, come n'è valsa la pena per le tazze nell'armadietto, che adesso mi prendo da sola! Crediamoci!

 

                                                                                                             Karen 23 anni

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    ciaomaramao (domenica, 07 aprile 2013 21:57)

    Meraviglioso!
    Grazie.....